Blog

Ritorna la settimana della dieta mediterranea

L'ONB (ordine nazionale dei biologi) ripropone anche per il mese di settembre la "settimana della dieta mediterranea". Durante la settimana dal 19 al 23 settembre i biologi nutrizionisti che aderiranno all'iniziativa riceveranno per appuntamento persone interessate ad avere consulenze in tema di educazione alimentare.

La settimana sarà utile per poter maggiormente diffondere lo stile della dieta mediterranea (clicca qui per maggiori informazioni). 

Cerchiamo quindi di conoscerla un po' più a fondo...

 

La Dieta Mediterranea è un modello nutrizionale ispirato ai modelli alimentari diffusi in alcuni paesi del bacino del Mediterraneo.

 

Si iniziò a parlare di “Dieta Mediterranea” intorno al 1950 con Ancel Keys, biologo e fisiologo statunitense. Egli studiò a lungo l'incidenza delle patologie cardiovascolari nella popolazione mondiale, notando che i popoli del bacino del Mediterraneo erano caratterizzati da un tasso minore di insorgenza di tali patologie.

 

La Dieta Mediterranea rappresenta uno stile di vita: un insieme di tradizioni, di conoscenze e di competenze. Ad accomunare le varie società e culture caratterizzate dalla Dieta Mediterranea: il paesaggio, il piacere del cibo, le tecniche di coltivazione, raccolta, conservazione e pesca.

E' caratterizzata da un modello nutrizionale rimasto costante nel tempo e costituito principalmente da olio di oliva, cereali, frutta fresca o secca, verdure, una moderata quantità di pesce, latticini e carne, e molti condimenti e spezie, il tutto accompagnato da vino o infusi, nel rispetto delle tradizioni locali. 

 

 

 

Un dato particolarmente significativo: alla base della piramide troviamo la convivialità e l'interazione sociale perché il pasto non si limita al semplice “consumo del cibo”.

 

Altrettanto importante è il rispetto della biodiversità e della stagionalità che favorisce il consumo di prodotti tradizionali e locali.

 

Per la sua importanza e per le forti evidenze scientifiche che dimostrano che lo stile di vita mediterraneo correla con una minore mortalità totale, la Dieta Mediterranea è stata iscritta nel 2009 nella lista del patrimonio culturale immateriale dell'umanità.

 

 

ALCUNI VANTAGGI DELLA DIETA MEDITERRANEA

 

  • Riduce il rischio di malattie cardiovascolari perché mantiene sotto controllo colesterolo, trigliceridi, pressione arteriosa e il livello di zuccheri nel sangue

  • limita l’insorgere del diabete, grazie a un elevato consumo di vegetali, cereali e un basso apporto di grassi e zuccheri

  • facilita il mantenimento di un peso corporeo adeguato, attraverso l’integrazione di diversi alimenti

  • il modello alimentare mediterraneo oltre ad essere salutare per le persone lo è anche per l'ambiente.

 

 

ALCUNE CARATTERISTICHE DELLA DIETA MEDITERRANEA

 

  • Sono previsti 5 pasti al giorno, 3 pasti principali e 2 spuntini

  • il consumo di frutta (anche secca) e ortaggi garantisce l’apporto di sostanze nutrienti come vitamine, fibra e minerali, e allo stesso tempo riduce l’apporto calorico della dieta

  • frutta e verdura possono essere consumati anche fuori pasto, come spezza-fame

  • é una dieta ricca di acidi grassi mono-insaturi, provenienti dall'olio extravergine di oliva e povera di acidi grassi saturi

  • sono privilegiate le proteine di origine vegetale (legumi), rispetto a quelle di origine animale

Please reload

Altri articoli 

Omocisteina: cos'è e perché è utile considerarla nei problemi di subfertilità

1/10
Please reload

Dott.ssa Stefania Cocolo

Biologo nutrizionista

Nr. iscrizione ONB (sez A): 074866

P.IVA: 03527860120

Ricevo su appuntamento

Indirizzo: Via Cappellini 18, Gallarate VA

 

Telefono: +39 340 5572519

 

Email: stefania.cocolo@hotmail.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now